Avvisi

15/7: l’ensemble “La Vaghezza” vince la VI Edizione del Concorso Internazionale di Musica Antica “Maurizio Pratola”

VI-Concorso-M.Pratola

L’ensemble La Vaghezza vince la VI Edizione del Concorso Internazionale di Musica Antica “Maurizio Pratola”.

Il 14 e 15 luglio u. s. si è svolta, nell’Auditorium Shigeru Ban del Conservatorio di Musica “A. Casella” dell’Aquila, la VI edizione del Concorso di Musica Antica “Maurizio Pratola”, organizzato e promosso dal Conservatorio Casella, con il sostegno del Comune dell’Aquila e dell’Istituto Abruzzese di Storia Musicale e la collaborazione della Società Aquilana dei Concerti B. Barattelli, del Festival Musicale Estense Grandezze e Meraviglie, dell’Associazione Orchestrale da Camera B. Marcello, dell’Associazione Culturale Harmonia Novissima.


La manifestazione, come di consueto, aveva una sezione riservata ai Liutisti ed una riservata alle Formazioni da Camera.


La Giuria, presieduta dal liutista di fama internazionale Paul O’Dette, era composta anche dal musicologo Enrico Bellei, dalla violista da gamba e violoncellista Bettina Hoffmann, dal liutista Marco Pesci, dal musicologo Francesco Zimei.


Nella sezione Liutisti è stato assegnato il solo Secondo Premio alla polacca Klaudyna Zolnierek cui è andato, oltre al premio come finalista, anche un premio speciale assegnato dalla Giuria, per l’apprezzata esecuzione della Sonata n. 48 di Sylvius Leopold Weiss.

Nella sezione Formazioni da Camera si è imposto l’ensemble La Vaghezza, gruppo formatosi in Francia nel 2015 e composto da affermati strumentisti di musica antica che suonano anche in vari gruppi di fama internazionale. Questi i loro nomi: Mayah Kadish (vl), Victoria Melik (vl), Anastasia Baraviera (vla da gamba), Gianluca Geremia (tiorba), Marco Corsetto (cemb.). A loro vanno i 2.000,00 Euro previsti dal Concorso ed i concerti premio assegnati dalle Società concertistiche collaboranti.
Al secondo posto della sezione Formazioni da Camera si è classificato il gruppo L’Armonia Gioiosa, composto da Magdalena Spielmann (flauto dolce), Frank Lukas (cemb.), Johannes Kofler (vlc barocco); al terzo posto abbiamo Anima e Corpo, formato da Gabriele Pro (vl), Giovanni Bellini (tiorba), Nicola Procaccini (cemb.) ex aequo con Aroma Quartett, formato da Pia Scheibe (traverso), Lena Rademann (vl), Gertrud Ohse (vla da gamba), Ortrun Sommerweib (cemb.).
Finalista, con un premio speciale assegnato dalla Giuria, il gruppo Musikalisches Vielerley, formato da Roberto De Franceschi (traversiere e ob barocco) e Anne Kaunn (vl).

L’edizione 2016 del Concorso ha presentato un numero significativo e di grande qualità di partecipanti a testimonianza di come la manifestazione, di anno in anno, stia crescendo rappresentando oggi, per il nostro territorio e per l’intera regione Abruzzo, un prezioso momento di incontro e di confronto per le nuove generazioni di musicisti che hanno deciso di dedicarsi, con passione e capacità, allo studio e all’approfondimento del repertorio della musica antica.